Inverno: il periodo dell’anno in cui dormire meglio!

gattp1Se ogni mattina coperte e cuscini non vi lasciano andare, neanche fosse un sequestro di persona. Se lasciare il letto per andare a lavorare vi sembra un trauma, non vi preoccupate… non è la sindrome di Stoccolma! È solo l’inverno: i primi freddi, le giornate che si accorciano, gli sbadigli e la rassegnazione al fatto che l’estate sia finita, sono fattori da non sottovalutare.
Perciò non c’è momento migliore dell’anno per iniziare a dormire come si deve. In Gran Bretagna i problemi del sonno sono presi in grande considerazione, tanto che esiste un’organizzazione, The Sleep Coincil (il Consiglio del Sonno), che si occupa di favorire il buon riposo per tutti.
Secondo il Consiglio sono tantissimi i fattori che possono influenzare la qualità della nostra notte e di conseguenza anche il nostro livello di concentrazione e di energie durante il giorno. Difficoltà che a lungo andare causano anche problemi fisici e psicologici. Così anche l’alimentazione, il consumo eccessivo di caffeina, l’attività fisica svolta poco prima di dormire, l’arredamento della stanza, la qualità del materasso, incidono tanto sui nostri “sogni d’oro”.
Il materasso, in realtà, gioca un ruolo fondamentale per evitare notti bianche e contare greggi e greggi di pecore. Sul mercato ce ne sono tantissimi tipi, morbidi, soffici, memory, gel, duri, dovete trovare solo quello più adatto alla vostra postura, corredarlo di coperte accoglienti, il numero di cuscini che più vi aggrada e il gioco è fatto! Vi sveglierete cantando “i sogni son desideri, di felicità”.



START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH